Noci: Elogio dalla Scienza per proprietà e benefici

Da alcune ricerche emerge che le noci hanno proprietà cardioprotettive e che il consumo di 30 grammi al giorno riduce il rischio cardiovascolare.
 E’ stato provato che le noci aumentano la qualità dello sperma maschile.
Secondo una ricerca americana le noci, altre ad essere ipercaloriche hanno proprietà antitumorali, in particolare il loro consumo regolare previene l’insorgere del tumore al seno, questo grazie alla abbondante presenza di acidi grassi omega3, oltre ad un alto contenuto di antiossidanti.
Grazie alla presenza di acido alfa-linoleico, hanno anche proprietà digestive e diuretiche.

Noci e sport

Rilevante anche la presenza di un aminoacido essenziale, chiamato arginina, molto importante per la salute delle nostre arterie; infatti l’arginina fornisce alle pareti delle arterie il nitrossido, una sostanza in grado di combattere e prevenire l’arteriosclerosi.
E’ interessante sottolineare come l’arginina, sopra citata, ha la capacità di dilatare i vasi sanguigni che portano il sangue ricco di sostanze energetiche ai muscoli, oltre naturalmente all’ossigeno, migliorando di conseguenza le prestazioni fisiche.

Le noci danno vitalità al liquido seminale

Le noci possono contribuire alla lotta contro l’infertilità maschile, andando ad incidere in maniera benefica sulla qualità del liquido seminale.
Secondo i ricercatori dell’«Università della California» a Los Angeles, sarebbe sufficiente ingerire 75 grammi al giorno del frutto per migliorare vitalità, motilità e morfologia degli spermatozoi ed assistere a una sensibile riduzione di eventuali anomalie cromosomiche.

Noci e cosmetica

Spesso, in ambito cosmetico, viene utilizzato l’olio estratto dal mallo delle noci per la preparazione di creme solari protettive o addirittura per la preparazione di lozioni fortificanti per i capelli; infatti l’estratto di noce ha la proprietà di riuscire a penetrare in profondità la fibra capillare donandole un aspetto estetico più morbido e ostacolandone la caduta.

Periodo di raccolta

La noce è un frutto di cui si hanno testimonianze antiche: pare che provenga dall’Asia e sia stata introdotta in Italia dai greci. La noce, oltre a contenere fosforo, calcio, ferro e potassio, è il frutto più ricco di zinco e rame, elementi che solitamente attingiamo dalla carne, motivo per cui le noci sono particolarmente indicate in una dieta vegetariana.
Sono un frutto oleoso e di conseguenza ricco di sostanze nutrienti: il loro potere calorico è molto alto, si pensi che ogni 100 grammi di noci fornisce 580 kilocalorie circa. Tra le vitamine sono presenti la A, B1, B6, F, C e P.

OTTIME PER IL CERVELLO

Le noci assomigliano sia alla testa umana ( lo scalpo e il cervello) che alla prostata e sono un esempio primario di ciò che gli antichi erboristi chiamavano “la dottrina della segnatura” , ovvero erbe o cibi che ricordano varie parti del corpo e che possono essere usate come rimedi per quelle parti del corpo.
Infatti, nel 17° sec. l’erborista William Coles, autore del libro The Art of Simpling and Adam in Eden, affermava che le noci vanno bene per trattare problemi alla testa perchè “hanno la perfetta segnatura della testa”. La scienza della alimentazione ora conferma che le noci contengono nutrimenti necessari per mantenere in salute le funzioni cerebrali, come per esempio gli omega 3, acidi grassi, e la vitamina E.
Le noci forniscono un grande sostegno alla salute del cervello considerato che il cervello è composto per circa il 30 per cento di grassi acidi omega 3 (primariamente DHA) e richiede la vitamina E e antiossidanti relativi liposolubili che si trovano facilmente nelle noci e che impediscono l’ossidazione.
Esiste quindi ora una ricerca clinica relativa alle noci e loro effetto stimolante per il cervello. Negli animali maturi, nutrirsi di noci in modo moderato, migliora la prestazione motoria e cognitiva.
Un altro studio umano pubblicato sul British Journal of Nutrition nel 2011 ha mostrato che il consumo di noci aumenta il ragionare in modo deduttivo negli studenti universitari.

Alcuni importanti studi scientifici 

Una ricerca clinica ha constatato che il consumo di noci riduce i biomarker del cancro alla prostata e sopprime la crescita del tumore/cancro di questo organo nel modello animale.
Uno studio ha dimostrato che dieta ricca di noci riduce drasticamente il colesterolo totale e in particolar modo quello LDL, meglio conosciuto come colesterolo “cattivo”.
Diversi studi hanno inoltre dimostrato che il regolare consumo di noci contribuirebbe ad abbassare notevolmente il rischio di sviluppare una coronaropatia.
Il periodo di raccolta delle noci è in autunno, precisamente da metà settembre a fine ottobre, prima di poter essere messe in commercio le noci devono essere sottoposte a smallatura, così da evitare che il guscio si annerisca e al lavaggio per eliminare i residui del mallo.

Conclusione

Infine, oltre ai benefici sopra descritti possiamo affermare che le noci hanno ulteriori proprietàantianemiche, drenanti, energetiche, lassative, nutrienti, rimineralizzanti, vermifughe.
Se volete un piatto completo mettete noci e pinoli nell’insalata.
Per chi ama un buon panino vegan, prendete un pane integrale di qualità, spalmandolo di crema di olive o di carciofi, più fetta di avocado, più diverse foglie di lattuga e rucola e ravanelli, o foglie di cicoria e tarassaco, più tre carciofini e qualche pinolo o qualche noce, e di considerarlo come pasto completo, preferibilmente per pranzo o per cena.

http://www.dionidream.com/noci-proprieta-e-benefici/

Nessun commento:

SEGUICI SU FACEBOOK!!!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...