Come rimediare alla forfora secca e grassa naturalmente

La forfora è un disturbo molto comune che affligge sia le donne che gli uomini, ma i secondi in modo più consistente a causa degli ormoni. Si tratta di una perdita di piccole cellule
che si staccano dal cuoio capelluto e si attaccano sui capelli oppure ricadono sulle spalle a seconda della tipologia di forfora. Dimenticarla non è una missione impossibile, anzi. E’ sufficiente seguire qualche consiglio e applicare alcuni rimedi naturali. Ci sono problemi legati al cuoio capelluto che fanno soffrire donne e uomini indifferentemente, come per esempio la forfora. Com’è possibile eliminare la forfora secca e grassa in modo naturale? Ecco alcune soluzioni che possono aiutare a sconfiggere i due tipi di forfora con le proprietà più interessanti offerte da madre natura, Questa patologia ha origine a causa di diversi fattori come per esempio la secchezza della cute, lo stress in alcuni periodi, un’alimentazione scorretta, una dermatite seborroica, una scarsa igiene, un eczema, una dermatite da contatto, un’allergia ad alcuni shampoo o gel, una malassenzia, una psoriasi o anche il morbo di Parkinson. 

1- La prima cosa da fare se si soffre di forfora è scegliere prodotti mirati come shampoo delicati con cui lavare i capelli con cadenza quotidiana da risciacquare molto bene. Nei casi più critici, meglio scegliere invece uno shampoo specifico per la forfora contenente un principio attivo utile come lo zinco piritone, lo ketoconazolo o il catrame di carbone. In alternativa possiamo anche fare riferimento ai consigli della nonna, quei rimedi naturali che prendono ispirazione dalle proprietà benefiche offerte da madre natura. Qualche goccia di Olio 31 mescolata allo shampoo sarà più che sufficiente per lavare in profondità i capelli e il cuoio capelluto e porre rimedio a questo disagio. Un impacco realizzato con argilla verde ventilata e acqua va tenuto in testa per una mezz’ora e poi va massaggiato per 5 -10 minuti, questa soluzione è perfetta per chi soffre di forfora grassa. L’aceto si presta anche come trattamento da anteporre al lavaggio tradizionale con lo shampoo, vanno bene sia quello bianco che quello di mele, una tazza diluita in una bacinella di acqua calda. I semi di lino sotto forma di olio essenziale prima dello shampoo possono aiutare anche nei casi in cui la forfora sia accompagnata dal prurito. L’aloe vera, pianta dalle mille proprietà, previene la forfora, la fa andare via e allevia anche il prurito dalla cute in modo del tutto naturale. Saranno sufficienti poche gocce di gel per ottenere ottimi risultati.

1 commento:

Adriano Mattei ha detto...

Avevo poca forfora ma era fastidiosa. Ho usato il bicarbonato di sodio massaggiando per circa un minuto dopo lo sciampo e di seguito risciacquare. Dopo 4-5 applicazioni la forfora è sparita. Ora continuo ad usare il bicarbonato di sodio ogni volta che faccio la doccia anche massaggiandomi il viso, gli effetti benefici si vedono perchè la pelle si sgrassa tantissimo. Faccio questo trattamento tutti i giorni da dieci anni e mai ho avito effetti negativi o collaterali...

SEGUICI SU FACEBOOK!!!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...