5 PIANTE DA TENERE IN CAMERA DA LETTO CHE MIGLIORANO LA TUA SALUTE

Le piante donano sicuramente un aspetto più accogliete a ogni casa. Se volete introdurre delle piante in camera da letto, abbiamo alcuni consigli per voi!
Alcuni studi hanno dimostrato che un po’ di vegetazione può aiutare a migliorare la qualità del riposo in generale.
Avere delle piante in camera da letto aiuta a ridurre lo stress, aumenta la qualità dell’aria, in caso di mal di testa queste aiutano ad alleviarlo, prevengono l’insonnia e naturalmente aiutano a migliorare l’odore dell’ambiente in cui si trovano.
L’Aloe vera è una delle migliori piante da camera. Questo perché recenti studi hanno dimostrato che questa aiuta a migliorare la qualità dell’aria ed emette ossigeno durante la notte. In questo modo la pianta è in grado anche di combattere di contrastare l’insonnia e vi aiuterà a migliorare la qualità del sonno.
Tra le piante da camera da letto citiamo anche la Lavanda. Oltre che a essere molto bella da un punto di vista estetico, questa pianta aiuta anche a ridurre lo stress e l’ansia in generale. Inoltre il suo odore è estremamente piacevole.
Un’altra delle piante che potrete introdurre in camera da letto è il gelsomino. Anche questa pianta ha il potere di migliorare la qualità del sonno oltre che ridurre lo stress e l’ansia. Mentre l’edera è una pianta davvero molto raffinata e aiuta a migliorare la qualità dell’aria dell’ambiente in cui viene introdotta. Questa pianta è utile per chi ha problemi di respirazione durante la notte o soffre d’asma. Un’altra pianta interessante è la Snake o Pianta del serpente, anche questa in grado di filtrare l’aria.
Acquistare delle piante per la camera da letto non solo vi aiuterà a donare un aspetto confortevole e piacevole alla vostra stanza, ma vi sarà di aiuto per migliorare la qualità dell’aria che respirate, oltre che la qualità del vostro sonno.

Le 5 migliori piante da tenere in camera da letto

Lo sapranno bene gli esperti di giardinaggio, le piante, proprio come i complementi d’arredo, sono indispensabili per arredare al meglio la propria abitazione. E’ bene farsi guidare dal proprio gusto personale, ma se volete ottenere un risultato perfetto, allora provate a seguire i nostri consigli. Infatti, devi sapere che esistono piante e fiori che sarà meglio posizionare in uno specifico ambiente della casa, piuttosto che in un altro. Prova di ciò, è che esistono alcune particolari tipi di piante che se messe nella propria camera da letto ti aiuteranno a rendere l’ambiente più confortevole ed a conciliare il sonno, migliorando il nostro riposo. Non stiamo parlando di particolari piante esotiche, anzi ti saranno sicuramente note, ma di cui, molto probabilmente, conoscevi le proprietà benefiche.

Lavanda

La lavanda è una pianta officinale fra le più diffuse ed apprezzate proprio per via della fragranza unica ed inimitabile che sprigiona. Spesso utilizzata per profumare gli ambienti o gli armadi, ma anche per la pulizia del corpo, la lavanda ha anche ottime qualità benefiche in quanto riesce ad alleviare lo stress, l’ansia e cura anche l’insonnia. Questo perché la pianta è in grado di rilasciare delle sostanze volatili che, se respirate, producono un notevole effetto calmante che aiuta a conciliare il sonno.

Aloe

Un’altra pianta che non dovrebbe mancare all’interno della tua camera da letto è l’aloe. Questa, oltre ad avere riconosciute proprietà benefiche , utilizzate in numerosi preparati e gel per la cura della pelle irrita, è anche un ottimo disintossicante per il corpo. Infatti, tenere vicino al letto una pianta di aloe, farà si che l’aria della tua stanza venga purificata. Un’altra peculiarità dell’aloe, è quella di fare da bioindicatore, ovvero, se verrà posizionata all’interno di un ambiente ricco di tossine e sostanze inquinanti, le foglie della pianta si ricopriranno di macchie marroni, segnalando così la poca salubrità dell’ambiente.

Gelsomino

Coltivare una pianta di gelsomino in camera da letto aiuterà a migliorare il sonno e l’umore, diminuendo notevolmente gli stati di ansia. L’olio essenziale che sprigiona, è, infatti, largamente impiegato in erboristeria proprio per le note proprietà fitoterapiche.

Sansevieria

La Sansevieria è tra le piante con le maggiori proprietà benefiche capaci di rendere l’aria di una stanza totalmente purificata, ecco la ragione per cui viene spesso posizionata all’interno della camera da letto. Composta da ampie foglie verdi, capaci di migliorare la qualità dell’aria presente in un una stanza, migliorando e purificando l’ossigeno, è ideale da posizionare vicino al proprio letto. Inoltre, dal momento che necessita anche di pochissime cure e che non sporca la casa, è una perfetta pianta da interno. Tra l’altro, a differenza di molte altre piante che rilasciano ossigeno durante il giorno e anidride carbonica durante la notte, questa, invece, produce ossigeno di notte, purificando l’aria e conferendo un riposo migliore.

Edera

Studi recenti condotti dalla Nasa, hanno affermato che l’edera sia una delle migliori piante da tenere in camera da letto, in quanto è in grado di purificare l’ambiente e migliorare l’ossigeno, grazie alla capacità di assorbire formaldeide. Inoltre, il fatto che sia resistente e che abbia bisogno di poche attenzioni, la rendono ideale come pianta da tenere vicino al proprio letto.

http://www.mascaradesign.it/piante-in-camera-da-letto-ecco-le-piu-adatte/

Nessun commento:

SEGUICI SU FACEBOOK!!!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...