Addio bollette: ecco la casa alimentata interamente da energia solare e idrogeno

Un innovativo off-grid lottizzazione a Chiang Mai, Thailandia ha posto una nuova pietra miliare nel cammino verso una vita più verde e più sostenibile. Sviluppata da CNX Edilizia e di proprietà di Sebastian-Justus Schmidt, la Phi Suea Home è alimentata interamente da un sistema solare e ad idrogeno – di una prima mondiale per lo stoccaggio di energia delle sue dimensioni. Il sistema di stoccaggio dell’idrogeno solare fornisce energia per 24 ore, per tutto l’anno con energia pulita, anche in periodi di cattivo tempo.

La Phi Suea Home risulta quindi efficiente al 100% e comprende una varietà di edifici, da un workshop a pensioni, ma solo cinque degli edifici e due caratteristiche: uno con un laghetto ed una di 400 metri quadrati con piscina con pompa del pozzo l’elettricità. Ogni struttura è sormontata da pannelli solari e viene fornita con i propri inverter. Tutta l’energia viene alimentata in un sistema di accumulo di energia centrale che raccoglie e distribuisce l’energia elettrica in base alla domanda. Il progetto prevede 86kW del fotovoltaico che forniscono una produzione media giornaliera di 326.8kWh, un importo che supera la domanda mensile di energia 6,000kWh richiesta dalla stessa Phi Suea House. Una foto dell’impianto all’interno della rivoluzionaria casa verde:


L’eccesso di energia solare prodotta durante il giorno viene utilizzato per alimentare anione elettrolizzatori a membrana a scambio che scindono l’acqua nei suoi elementi costitutivi. Mentre l’ossigeno viene rilasciato nell’aria, il gas ad idrogeno viene stoccato in serbatoi. Di notte, le celle a combustibile convertono nuovamente l’idrogeno in energia elettrica. L’efficienza di andata e ritorno è vicina al 50%. L’accumulo di energia di idrogeno vanta diversi vantaggi rispetto alle tradizionali batterie tra cui un deposito più grande, zero sottoprodotti indesiderati, ed una durata di conservazione più lunga. Tuttavia, il progetto Phi Suea House è inoltre dotato di due batterie al piombo da 2000 Ah, 48V come un buffer e il backup, anche se esse non consumano più del 10% in un unico ciclo. Un video diffuso











Con un design intelligente a risparmio energetico che aiuta a ridurre le richieste energetiche della Phi Suea Home, la casa presenta muri di cemento, finestre con doppi vetri, ventilazione naturale, pareti verdi, ventilatori a soffitto intelligenti, e analisi del percorso del sole per ridurre la dipendenza delle case su aria condizionata, tuttavia, ci sono unità di condizionamento VRF installate come backup. Sistemi di acqua calda solare riscaldano l’acqua, senza necessità di energia elettrica. L’acqua piovana viene raccolta e trattata in loco per il riutilizzo come l’irrigazione. Un sistema KNX Automation aiuta anche il rilancio del risparmio energetico; i dati di rendimento energetico saranno raccolti e utilizzati per la ricerca presso la Nanyang Technical University di Singapore.


“Tutti dovrebbero fare qualcosa per vivere in un mondo migliore”, dice Sebastian-Justus Schmidt. “La nostra famiglia ora sta facendo la nostra parte per lasciare un mondo più verde acquisendo al tempo stesso e condividere la conoscenza. Questa è senza dubbio la pena di tutti gli sforzi. Puntiamo ad avere l’impronta ecologica più bassa possibile -. Come uno straniero in un altro paese”


Immagini via Phi Suea Casa

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...