Fino a quando non allontanerai certe persone dalla tua vita continuerai a stare male

Per essere finalmente felici, dovremo evitare tutti gli elementi di tossicità che ci trascinano giù… mi riferisco alle persone sempre pronte a spettegolare, a scoraggiarti, a suggerirti gli scenari più catastrofici, agli approfittatori, ai pigri, ai manipolatori ecc.

A volte ci serve cambiare aria, persone, giro di amici per potere ricominciare da zero la propria vita. Le cosiddette persone “tossiche” non hanno la capacità di apprezzare gli aspetti positivi e sono sempre intenti a rendere tutto più complicato. Per questo motivo è fondamentale allontanarle dalla nostra vita, dato che hanno la capacità di diventare un ostacolo quando dobbiamo risolvere situazioni difficili.


Allontanare le persone sgradite è come abbandonare a poco a poco una zavorra che vi portavate dietro solo per la paura di rimanere da soli. Probabilmente in questo momento della nostra vita frequentiamo almeno una persona tossica e magari non ne siamo nemmeno consapevoli. Se non siamo del tutto felici, chi dovremmo allontanare dalla nostra vita? In che modo possiamo allontanarle?
7 tipologie di “persone tossiche”


Abbiamo una nostra personalità e una nostra identità che deve essere preservata dalla negatività. Dobbiamo attirare le persone verso di noi, non allontanarle e per fare questo dobbiamo evitare accuratamente di venire contaminati dalle persone negative, lamentose, dedite al pettegolezzo e che giudicano tutti quelli che hanno successi professionali a cui loro non riescono ad ambire. Vediamo nel dettaglio le tipologie di persone da allontanare dalla nostra vita


1) L’approfittatore


Questa tipologia fa sicuramente parte delle persone da allontanare. Gli approfittatori sono coloro che attraverso la propria commiserazione cercano di ottenere il nostro aiuto. Esistono diversi tipi di approfittatori, ma poniamo l’enfasi su due in particolare: i ‘manipolatori’ e ‘quelli che vogliono suscitare la nostra pena’. I primi sono quelli che si approfittano del loro status sociale, delle loro abilità o di qualsiasi altro tipo di qualità, al fine di farci sentire inferiori o dipendenti. Adottano un atteggiamento dominante e subdolo, per farci fare tutto ciò che loro vogliono, anche se noi non lo vogliamo.


Poi vi è la categoria dell’eterno sfortunato, un tipologia di persone che fa leva sulla nostra disponibilità e la nostra accondiscendenza; assume un atteggiamento subdolo che ci porta ad aiutarlo e a risolvere i suoi problemi dato che ci sentiamo obbligati ad offrirgli un aiuto. Nonostante non ci sia nulla di male ad aiutare un amico in un momento difficile, è importante fare attenzione a quando ciò diventa una pratica troppo frequente.


2) Chi non si assume le proprie responsabilità


Chi è incapace di riconoscere i propri errori, dando sempre la colpa agli altri, influisce negativamente sulle nostre vite. Non solo può trasmetterci questo tipo di atteggiamento, ma può anche trasformarci in sue vittime in qualsiasi momento. Queste persone sono troppo immature e non hanno le qualità necessarie ad affrontare le difficoltà. Se non le allontaniamo il prima possibile, ci sono grandi probabilità che finiremo per farci carico dei loro problemi.


3) Qualcuno/a a cui non stiamo simpatici


A causa del nostro modo di vivere, della nostra personalità o di qualsiasi altra qualità, possiamo non essere simpatici o non essere apprezzati da qualcuno. Purtroppo, ciò può costituire un problema. Spesso infatti commettiamo l’errore di sprecare molte energie per piacere a qualcuno che non ci apprezza, perdendo di vista le nostre reali priorità.


Per quanto possiamo sforzarci, infatti, dobbiamo accettare che ci sono persone che, semplicemente, non sentono alcuna affinità con noi e che sono infastidite dalla nostra presenza. Per questo motivo, invece di cercare a tutti i costi di piacere a tutti, dovremmo concentrarci su coloro che ci vogliono nella loro vita incondizionatamente.


4) Chi ha paura di uscire della sua ‘zona di confort’


Per avere una vita piena di avventure ed emozioni nuove, forse faremmo meglio ad allontanare le persone che non sono disposte ad uscire mai dalla loro zona di confort. Queste persone hanno paura di tutto; di conseguenza spingono anche noi ad aver paura di vivere esperienze diverse.


5) Chi sottolinea continuamente i nostri difetti


Tutti hanno dei difetti e a volte è anche giusto che gli altri ce li facciano notare per poterli superare e migliorarci come persone. Tuttavia, è molto importante saper distinguere tra coloro che esprimono il loro parere su di noi in modo onesto e costruttivo, e coloro che, invece, vedono nei nostri difetti una debolezza e ne approfittano per attaccarci. Chi è sempre pronto a sottolineare e a criticare i nostri errori, senza tuttavia mettere in evidenza i nostri pregi e i nostri successi, è una persona tossica che ha solo l’obiettivo di distruggere la nostra autostima.


6) Chi ci riempie di dubbi


In alcune occasioni è importante avere qualcuno che ci aiuti ad evidenziare i rischi che comportano determinate situazioni o scelte. Vi sono persone, però, che sembra facciano solo questo nella vita: seminare dubbi e cercare di ostacolare i desideri e gli entusiasmi altrui.


Si tratta delle tipiche persone che affrontano la loro vita nella costante paura di fallire; persone non disposte a mettersi in gioco ma che soprattutto vogliono che anche gli altri siano così. Per questo motivo, cercano di sabotare qualsiasi progetto diverso dal loro, seminando insicurezze e negatività.


7) Il pigro


Anche chi ha una mentalità molto forte, può a volte lasciarsi trascinare da coloro che non vedono la necessità di fare nulla. Relazionarsi con persone di questo tipo, farà diminuire la nostra stessa produttività. La pigrizia è un difetto molto contagioso. Circondarsi di persone pigre, prima o poi, ci porterà a diventarlo anche noi.
Come allontanare le persone che ostacolano la nostra felicità


Allontanare le persone sgradite non è mai semplice, visto che poi si ha a che fare con tutta una serie di giudizi sicuramente negativi. Ci sono almeno due modi per farlo: il primo è lento e relativamente indolore; il secondo duro e immediato. Il primo metodo consiste semplicemente in un allontanamento graduale: chiama sempre meno questa persona, fai in modo di essere sempre impegnata/o quando la persona indesiderata ti invita. Quando ti chiama, non parlare troppo di te, in questo modo diminuirai l’intimità. Se uscite, cerca di coinvolgere altre persone e dai più attenzione a loro.


Ti sembra un approccio un po’ subdolo? Allora ti consiglio il secondo metodo che prevede una disarmante sincerità. Parla con la persona che vuoi allontanare dalla tua vita e falle un bel discorsetto; spiegale le ragioni della tua decisione, cercando di non dargliene la colpa e sottolineando che sono cose che capitano. Per mettere in atto questa seconda opzione, serve una buona dose di coraggio e di fermezza, ma è sicuramente di immediato successo.




stampa la pagina

Nessun commento:

Post più popolari

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...